SEGUIMI

CI ASPETTA UN INCONTRO STRAORDINARIO

NEU CUN MEI

EI SPETGA NUS IN INSCUNTER EXTRAORDINARI

La natira ei ina scena senza paregl nua che nus assistin a spectachels singulars, d'ina bellezia nungetga.
Immortalisar sentupadas extraordinarias ei il pli rar privilegi.

La natura è un palcoscenico ineguagliabile dove assistiamo a spettacoli unici, di una bellezza stupefacente.
Immortalare incontri straordinari è il più raro dei privilegi.

D'Natur isch en unvergliichbara Bühni wo mer einzigartiga Schauspieel gnüssa chönd, vonera unbeschrieblicha Schönheit.
Usserordentlicha Begegniga fescht's halta isch de rarschti Privileg.

Alessia

1912

m s.l.m

in siemi daventa realitad

Pauc sur duamellitschien meters, suenter numerus laghetgs senza success, in siemi, daventa realitad.
Tschun meter naven da mei, in numerus triep bucs-capricorn, pasculescha nundisturbaus.
Sco ina mattatscha sesel jeu ella jarva, sai buc crer ei...

“Jeu hai fatg fotografias.
Jeu hai fotografau enstagl de discuorer.
Jeu hai fotografau per buc emblidar.
Per buca calar de mirar.”

"HO FATTO DELLE FOTO.
HO FOTOGRAFATO INVECE DI PARLARE.
HO FOTOGRAFATO PER NON DIMENTICARE.
PER NON SMETTERE DI GUARDARE. "
 

Cit

2839

m s.l.m

TSCHA! TSCHA, NEU, SCHE TI HAS CURASCHA!!!

Di in pign capricorn, semettend sillas combas davos, provocond in cumpogn de giug ch’ei enqual unviern pli vegls chʼel…

Tscha, neu!! - excloma el…

S’imaginescha… s’imaginescha ded esser al cunfin della vegetaziun… il sgriziar della neiv cun mintga pass… il flad dil suffel che semischeida cun l’odur della rascha schiember. Las sgagias cul tac alv sgulatschan entuorn tei…
Davostier audas ti il marclar dʼin petgalenn ch’enquera de magliar… tac, tac, tac, tac sin in best… roma che sfracca …
ti sefermas… teidlas… el silenzi fraccassond sesarva la tenda.

In tat cun lunghezia corna sesposta. Leu nua che la neiv ha fatg plaz allʼemprema jarva delicata della stagiun.
El schula, tila lʼattenziun de biadis e carschi dil rosch…
- Buobs, vegni! -
Ruassaivels e segirs manezzan els suandond ses fastitgs…
Il tat stat eri, controllescha cun egl d’expert sche siu rosch seigi cumplets. Gianteren, ei maunca in!
El volva il tgau maiestusamein ornaus dalla liunga corna e cun in schul che fa vegnir suords grescha el:
- Nua eis, ti furbaz? Neu cheu immediat! -
Igl entir rosch seretegn e mira… il pign, buca pauc surstaus, sedrova de contonscher cun sigliops e svelts sco’l cametg
ses cumpogns, seferma lu denton anetgamein.
Enzatgei sut sias tschaccas blochescha el sil fiat. Cun in’egliada sepiarsa e tementada mira el entuorn:
Ahhhh! Nua sun jeu pomai setschentaus? Tgei gianter ei quei, zatgei lom, leischen e freid?
Tgi? Tgi ni tgei tschaffa mei e retegn tschaccas e combas?
Senza semuentar mira el sin ses cumpogns… igl emprem sin in, lu sin in secund, e lu aunc sin in auter… ses frars pli gronds lahrognan davos noda e sgregnan tuts enina siper el:
- Allè, tgagiacaultschas!! Quei ei neiv, mo neeeeeeivvvvv!! -

Saver tschaffar en maletgs quels muments, quellas creatiras silenziusas, quellas perdetgas extraordinarias digl art de surviver ei mia passiun. Neu cun mei, jeu accumpognel tei en miu mund. Sin mes cuolms. En cumpignia dil Retg Macun, catschaus dal desideri irresistibel de puspei s’appropriar della greppa e dellas cafuglias e cafottas che neiv e glatsch vevan curclau duront in liung unviern…

DAI! DAI! FATTI SOTTO SE NE HAI IL CORAGGIO!!!

Dice un piccolo stambecco, alzandosi in piedi sulle zampe posteriori, provocando un compagno di giochi di qualche inverno più grande di lui…

- Su, Su! Fatti sotto!! - esclama …

Immagina…. immagina di essere al limitare della vegetazione… lo scricchiolio della neve ad ogni passo... il soffio del vento che si mescola con il profumo della resina di pino cembro. Le nocciolaie ti volano attorno…
In sottofondo odi il martellare di un picchio intento a procurarsi del cibo … tac, tac, tac, tac su un tronco... rami che si spezzano… ti fermi… ascolti… nel fragoroso silenzio si leva il sipario.

Un nonno dalle lunghissime corna si sposta. Là dove la neve ha fatto posto alla prima tenera erba di stagione. Fischia, attira l’attenzione di nipotini e adulti del branco…
- Ragazzi, venite! -
Tranquilli e sicuri zampettano seguendo le sue orme…
Il nonno si ferma, controlla con occhio esperto se il suo branco è al completo. Per la miseria, ne manca uno!
Volta il capo maestosamente cinto dalle lunghe corna e con un fischio assordante urla:
- Dove sei, birbante? Vieni subito qui! -
L’intero branco si ferma e osserva…. il piccolo, sorpreso, con una fulminea e saltellante corsa, si appresta a raggiungere i compagni, ma di colpo si arresta. Qualcosa sotto i suoi zoccoli lo blocca all'istante. Con sguardo perso e terrificato si guarda intorno:
Ahhhh ! Dove sono finito? Cos’è sta roba molle, scivolosa e fredda? Chi? Chi o cosa mi avvolge e trattiene gli zoccoli e le zampe? Immobile, guarda i suoi pari… prima uno, poi un altro e un altro ancora…. i suoi fratelli più grandi sghignazzano sotto i baffi e in coro gli sbraitano:
- Daiii cacasotto!! È neve, solo neveeeee!!! -

Poter catturare in immagini questi momenti, queste creature silenziose, questi straordinari testimoni di ingegnosa sopravvivenza, è la mia ossessione. Seguimi, ti accompagno nel mio mondo. Sulle mie montagne. In compagnia del Re Macun, spinto dal desiderio irrefrenabile, di riappropriarsi delle rocce e degli anfratti, rimasti sommersi dalla neve e dal ghiaccio per un lungo inverno....

3058

m s.l.m

GALLERY

Inscunter Staordinari




2845

m s.l.m



Seduta sull’erba con il Re delle Alpi

La voglia di salire in quota si fa scalpitante. La primavera sulle cime delle Alpi si fa attendere. Il bollettino delle valanghe non è dei più incoraggianti, persiste ormai da diverse settimane, grado di pericolo livello quattro, forte.
Spolvero gli scarponi depositati in cantina a fine novembre e con un pizzico di incoscienza, macchina fotografica e sacco in spalla, mi appresto ad imboccare il sentiero ancora parzialmente innevato.
Salgo…
Dopo diversi metri di didlivello mi accorgo che la neve mi arriva alle ginocchia, a fatica riesco ad avanzare.
Pochi metri ancora e poi desisto.
Mi fermo al limitare del bosco dove i resti di una valanga vengono messi in risalto dall’erba, che in quel tratto sta orgogliosamente riprendendo possesso del pendio.
Mi siedo, pronta ad accarezzare con lo sguardo quello che la natura offre.
Chiudo gli occhi. Respiro il profumo della montagna. Ascolto il silenzio. Un picchio posato sopra un pino cembro mi riporta alla realtà.
A pochi metri da me, imponente, maestoso, meraviglioso, uno stambecco dalle lunghissime corna mi osserva.
Io sono indecisa se allontanarmi oppure rimanere immobile, lui, credo, ad accertarsi che io non sia una predatrice affamata.
Rimaniamo a perderci nei nostri sguardi. Nei nostri gesti lenti. Consci di non essere in pericolo quindi attenti a non spaventare l’altro. Molte ore dopo con il freddo che ancora si fa sentire, lentamente mi appresto a scendere, consapevole di essere rimasta seduta sull’erba in compagnia del Re delle Alpi, legandomi per sempre all’anima, questo incontro straordinario.


3263

m s.l.m

VIP

ALV NER ed in stel colur. Cheu essan nus adina nus, mo en vestgiu de VIP
ALV NAIR e una punta di colore. Siamo sempre noi, ma in veste VIP




3157

m s.l.m

Nus vivin surtut ellas preits greppusas ell’aulta muntogna

Nus essan buca temeletgs e mintgaton, semettein nus bugen en posa.
Per fotografar nus stos ti ir e sesgarflar da camifò siado, mo lu, havend contonschiu nus, ultra de nies inscunter extraordinari, sas ti admirar en tgei liug marviglius che nus vivin 

Viviamo prevalentemente sulle pareti rocciose d'alta quota
Non siamo timidi e a volte, ci piace metterci in posa.
Per fotografarci devi camminare e arrampicarti un bel po', ma poi, quando ci raggiungi, oltre al nostro incontro straordinario puoi ammirare in quale meraviglioso luogo viviamo






1875

m s.l.m




Jeu sun naschida avon biaras primaveras a Ligiaun. Jeu sun Visual Designer. Jeu hai studegiau a Berna,
lu luvrau sil mistregn a Berna, a Losanna, en Engiadina ed el Tessin.
Mia lavur ha lubiu a mi ded emprender e de viver en stretg contact cul fotografar. Naven dellas combras stgiras tochen allas tecnicas digitalas las pli modernas per la postproducziun de maletgs fine-art.


Sono nata molte primavere fa a Lugano. La mia professione Visual Designer.
Formazione conseguita a Berna e in seguito svolta a Berna, Losanna, Engadina e Ticino.
Il mio lavoro mi ha permesso di imparare e vivere allo stretto contatto con la fotografia. Dalle camere oscure, alle più moderne tecniche digitali per la post produzione di immagini fine-art. 

EXPOSIZIUNS ESPOSIZIONI

SCATTI GEMELLI  - Casa Battaglini - Cagiallo
TRIBUTE TO THE WOMAN - Royal Opera Arcade - London 
ESPOSIZIONE PERSONALE - Sala del Torchio - Balerna
ARTOUR-O - Villa La Vedetta - Firenze
SPIRIT OF ART- La Galleria Pall Mall - London 
STORIES - D’Art Visual Gallery - Menaggio
WILD - Waldhaus am See - St. Moritz
ENGIADINA - Waldhaus am See - St. Moritz
LENATTI esposizione personale - Bever
LA PALMA D’ORO PER L'ARTE - Galerie le Patio - Cannes
SECRETS - D’Art Visual Gallery - Menaggio
FATTEZZE DI DONNA - Fortezza Medicea Girifalco - Cortona
LA VELA D’ORO PER L'ARTE - Cesenatico
EXCESS - D’Art Visual Gallery - Menaggio
ESPOSIZIONE PERSONALE - Art Gallery Santa Teresa - Fano
ARTEXPÒ - Esposizione personale - Cesenatico
GUBBIO BY THE SEA - Arconi del Palazzo dei Consoli - Gubbio
VERNICE ART FAIR - Forlì
ESPOSIZIONE PERSONALE - Banca Raiffeisen, Taverne

ETERNAL EVE - Old Jaffa Museum - Tel Aviv Israel
BIENNALE GRANDI FIRME DELL'ARTE CONTEMPORANEA  - Cesenatico
CANARIAN TOUR Tenerife - Lanzarote - Gran Canaria -
Fuerteventura - Playa de las Americas - La Gomera - Las Palmas
MAESTRI DELL’ARTE CONTEMPORANE  - Portovenere
BIENNALE D’ARTE CONTEMPORANEA DI FIRENZE  -  Firenze
LIFE - D’Art Visual Gallery - Menaggio
PRIX INTERNATIONAL ARTISTE DE MONMARTRE - Cannes
BIENNALE DI CHIANCIANO TERME - Museo d'Arte di Chianciano Terme 
THE BODY - D’Art Visual Gallery - Menaggio
ART ON THE LAKE - D’Art Visual Gallery - Menaggio
ANGELS - D’Art Visual Gallery - Menaggio
ARS VENUSTATIS - esposizione personale - Mendrisio
ALTROVE esposizione collettiva - Castello Estense - Ferrara
EMOTIONS - Parco Maraini, Lugano Switzerland Furto Miss You
NEW ORLEANS JAZZ FESTIVAL - Lugano Switzerland
Progettazione e realizzazione scenografia del palco Piazza San Carlo
NEW ORLEANS JAZZ FESTIVAL - Lugano Switzerland
Progettazione e realizzazione scenografia del palco Piazza Riforma



2340

m s.l.m


NEU CUN MEI      SEGUIMI 

Per cuntinuar de mirar e per buca calar de semiar.
Per continuare a guardare e non smettere di sognare.


2050

m s.l.m


CONTACTESCHA MEI      CONTATTAMI

in italiano, oder im schwiizerdütsch, sche ti vul era en sursilvan, ou en français

2245

m s.l.m



Official photographer



We have the Nature in the soul

and we would like to share this passion with you!

We could offer you special guests,
but you would risk to watch television on the carpet!

So we choose for a little variation






This image is the result of a photomontage ©Swiss in the soul



2280

m s.l.m